Nella grotta di tufo di “Le affinità gustative”

Questi pomeriggi così, che ti lasciano un bagaglio incredibile e la voglia di preparare qualcosa di buono veramente speciale… entrare in un portone qualsiasi e ritrovarsi in una grotta di tufo piena di formaggi è l’inizio del mio viaggio di oggi…le affinità gustative.

le affinita gustative

Claudia con la sua famiglia si è trasferita a Mondavio (PU) da non molto, prima avevano un’azienda caseificio nella vicina Orciano di Pesaro (PU).

Da un paio di anni si sta dedicando all’affinatura di formaggio pecorino a latte crudo che si fa produrre da un’azienda di fiducia del pesarese.

Curiosa di conoscere il processo di questa lavorazione, oggi sono andata a visitare la grotta, che si trova in centro storico a Mondavio ed ha origini rinascimentali.

Il formaggio viene affinato in botti di rovere, orci di terracotta e casse di legno con erbe aromatiche, fiori, foglie, spezie a seconda del tipo di formaggio.

I formaggi sono 8 e potete trovare tutte le caratteristiche qui.

La stagionatura e l’affinatura sono garnatite dalle perfette condizioni di umidità e temperatura ideali per questi formaggi che sono tutelati dalla Regione Marche e riconosciuti come prodotti agroalimentari tradizionali.

Scopri l’album fotografico dedicato sulla mia pagina facebook Una blogger itinerante e segui le mie rubrica sul sito www.valcesano.com …presto una nuova ricetta con uno dei formaggi di “Le affinità gustative”

le affinita gustative

le affinita gustativele affinita gustative

Precedente La cipolla di Suasa incontra la cucina di Nicolò Marcucci Successivo Il Tres Julie e un sogno fatto di tradizioni e semplicità

Lascia un commento

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.